Il Monti

chi_gianfranco_Firma

Ohhh…e ora da dove inizio? Il rischio è quello di diventare logorroico, e non mi sembra davvero il caso. Sono fiorentino ma mi sento cittadino del mondo, anche perché il mio lavoro mia ha portato, e mi porta da tanti anni, a stare fuori casa. Amo follemente il mio lavoro che faccio da quarant’anni, e questo non depone a mio favore perché svela che sono sull’orlo del rincoglionimento. Mi reputo davvero un miracolato perché riuscire a fare quello che ho sempre sognato…direi che non è davvero male.

Approdo alla televisione all’inizio degli anni 80’, per arrivare nella “mitica” Videomusic nell’88. I primi anni televisivi li ho fatti in coppia con il mio fratellone Alberto Lorenzini, che non so quanti di voi ricorderanno, con Alberto ho diviso la fetta più importante della mia carriera, partendo appunto da Videomusic, anni fantastici, per arrivare ad Italia Uno, Canale 5, per poi approdare nelle Reti della Rai, tutte e tre, Rai Uno, Rai Due e Rai Tre.

Beh però parlando di televisione, sono molto legato ad alcuni programmi dove mi sono divertito da matti. Ricordate “Telekommando”? Tutte quelle interviste a casa dei “vip”. Entravamo nelle loro case per curiosare da veri feticisti nella loro vita privata. 100mila km l’anno, che fatica, ma anche che godimento… Poi c’è stata la bellissima esperienza con “Le Iene”.
Tre anni bellissimi i primi due con Simona Ventura, con cui vincemmo anche un “Telegatto”, e un anno con Alessia Marcuzzi.
Che gruppo!! Ahahaha…una banda di pazzi. Nel 1998 lascio “Le Iene” per andare a lavorare con Fiorello a Canale 5. Poi Rai Uno con “Vietato ai Minori”, programma di cui vado fiero. Per molte edizioni ho partecipato a “Quelli che il calcio…”, e molti altri ancora. Comunque la radio è senza ombra di dubbio, il mio vero amore. Inizio nel 1975 nelle prime radio private fiorentine, per poi approdare nei network nazionali. Per tre anni credo di aver lavorato con il “guru” della radiofonia italiana… Claudio Cecchetto, il genio. Poi 12 anni alla Rai, più precisamente Radio2. Altro passaggio nei network, R101, e adesso sono tornato a lavorare per mamma Rai, dove ho condotto con Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini, la diretta del Festival di Sanremo 2015, quello di Carlo Conti.

Cosa aggiungere? Sì, amo da morire la mia Fiorentina, sono tifosissimo “ma con giudizio”, come direbbe il mio fratellino Ighli. Poi la pesca e la… questa però non si può dire dai! La pesca…che grande passione. E chi l’avrebbe immaginato che un giorno avrei avuto un Sito tutto mio con Ighli. Ighli…grazie alla pesca ho conosciuto questa persona splendida. Oltre che essere un grandissimo pescatore, molti di voi lo conoscono come calciatore. Fortissimo!! Sono stato sempre un suo fan, e lo sono tutt’ora. Come essere umano è un “Fuoriclasse”. Sai quelle persone che credi di conoscere da sempre? Ecco, esattamente lui! Ci divertiamo come matti, spero traspaia dalle cose che facciamo, dai nostri filmati, rigorosamente fatti da noi con una semplice GoPro, e montati tutti da Ighli. Un grande!

Tutto quello che avete visto, e che vedrete, nasce dalla nostra voglia di stare insieme e di condividere giornate splendide, sia di pioggia che di sole.
Grazie per la fiducia che ci regalate ogni giorno. Grazie davvero.

Ah, dimenticavo…Buonapesca a tutti!!
Gianfranco